Se hai bisogno di aiuto per il tuo business online scrivici a:
SEO Roma / SEO: posizionamento sui Motori di Ricerca  / Social signal: gli effetti sul posizionamento organico

Social signal: gli effetti sul posizionamento organico

C’è sempre più interesse e attenzione per le oscillazioni provocate dai social signal sulle serp dei motori di ricerca. Già da qualche anno è stato notato come l’attività sui social network entri in azione come vero e proprio fattore di ranking. Ci sono state molte discussioni su questo argomento, molti studi che hanno prodotto risultati diversi, a favore o contro l’idea che la SEO debba allontanarsi dalle tecniche di link building più classiche in favore di tweet, like e +1. Tuttavia, nessuna verità assoluta è stata sparsa sulla questione.

Ma alla luce di importanti risultati prodotti da alcuni casi studio, è opportuno chiedersi come e quanto i social signal influenzano la SEO. Per una lettura più approfondita sui singoli casi studio, vi consigliamo quelli selezionati da Moz.

I social signal influenzano la SEO

Google potrebbe non conoscere quante persone seguono la tua pagina Facebook o i tuoi Tweet, ma è dimostrato che l’effetto di queste azioni influisce sul tuo ranking. I social signal consentono a Google di sapere che il tuo sito è frequentato e che ha un alto engagement. Se il tuo contenuto è rilevante, la gente lo condividerà, portando più traffico al tuo sito.

La difficolta per i SEO Specialist è però quella di riuscire a misurare e sfruttare al meglio i social signal per una spinta a lungo termine dei siti dei loro clienti. Infatti i social signal pare provochino delle oscillazioni sul ranking rapide e radicali. Esiste dunque una forte relazione tra l’attività dei social network e il posizionamento dei siti coinvolti nelle azioni di like e condivisione, ma si tratta spesso di un bump temporaneo.

Trovarsi improvvisamente nella prima pagina dei risultati di Google ci regala una grande soddisfazione e tanto ottimismo, ma senza un piano SEO per il mantenimento di questo risultato il sito crolla. È importante affiancare alla spinta dei social signal un processo di ottimizzazione della pagina con l’acquisizione di link in entrata di alta qualità.

Da leggere:   Nuova Search Console di Google: la guida introduttiva

Amplificare la condivisione di contenuti

I social media sono una potente piattaforma di amplificazione per la distribuzione dei contenuti. A seconda del tuo business e dei tuoi destinatari, Facebook, LinkedIn, Google Plus e Twitter sono quattro opzioni efficaci per amplificare il tuo messaggio e per ampliare la tua distribuzione dei contenuti. Resta ancora da capire quale sia il peso specifico di ciascun social network, ma non si può negare che un’attività social delle nostre pagine ne tragga beneficio sul piano del posizionamento nei motori di ricerca.

Google Plus e l’impatto sulle serp

È stato dimostrato da jeffalytics.com che le azioni su Google+ offrono un significativo e duraturo impulso in serp. Google Plus è molto di più che un social network, perché è integrato con tutti i servizi di Google, primo indiscusso motore di ricerca. Il vero valore aggiunto rispetto agli altri social è la sua influenza diretta nei risultati delle serp grazie ad alcuni fattori che indicano la popolarità di un autore di contenuti:

  • il numero di “+1” e condivisioni ricevute per ogni post pubblicato
  • il numero di cerchie in cui l’autore è inserito
  • il numero dei commenti per ogni post pubblicato
  • il numero e l’autorità dei siti collegati al proprio profilo Google Plus
Hai trovato utile questo articolo?
(votanti: 0 media: 0)

mm

Laurea specialistica in Comunicazione. Dopo le prime esperienze in ambito giornalistico, si dedica alla programmazione per il web e alla SEO. Nel tempo libero musica e climbing.

Condividi
Nessun commento

Pubblica un commento

Ciao, sono Simone Durante ideatore di SEORoma.com.
Ti chiedo scusa in anticipo per il disturbo, ma questo
POP-UP è l'unico modo che ho per rimanere in contatto con te.
 
Solo se ti fa piacere, vorrei invitarti a iscriverti alla nostra newsletter.
 
Ricevi subito la Guida pratica
SEO NIUBBO

Ti è piaciuto quello che hai letto?

Controlla la tua e-mail entro le prossime 24 ore. Se non trovi l’e-mail controlla nella cartella di posta indesiderata, a volte finisce lì per errore.

LIBRO SPEDITO

alla tua casella di posta elettronica!